Libro del mese

5 ottobre 2018
Tecnologie pastorali. I nuovi media e la fede

Il domani ha bisogno di persone che accettino la sfida del nuovo: ad ogni cambiamento d’epoca solo i visionari sanno abitare il presente.

Questo volume prende in carico la sfida degli attuali teatri della comunicazione, perché danno molto da pensare e possono suggerire alla comunità cristiana forme e strumenti per una presenza veramente nuova. Il taglio dell’analisi è educativo e pastorale, ma solleva il velo anche sulle dinamiche antropologiche che attraversano i nuovi media, sempre più virtuali e social. Il mondo “virtuale” dei social c’è, è attorno a noi e dentro di noi. Non possiamo più sottrarci, diventa essenziale usare con sapienza questi strumenti, trovare una nuova retorica e una nuova pragmatica della comunicazione. Il domani ha bisogno di persone che accettino la sfida del nuovo: ad ogni cambiamento d’epoca solo i visionari sanno abitare il presente, anticipando quel futuro prossimo che è già qui.

I curatori

Franco Giulio Brambilla, vescovo di Novara è tra i maggiori teologi italiani. Tra le sue pubblicazioni: Liber pastoralis (Queriniana, 2017); Adamo dove sei? Sulla traccia dell’umano (Cittadella, 2015); Alla ricerca di Gesù (San Paolo, 2001).

Pier Cesare Rivoltella è professore ordinario di Didattica e Tecnologie dell’Istruzione e dell’apprendimento presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove ha fondato e dirige il Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia. Tra le sue pubblicazioni: Le virtù del digitale. Per un’etica dei media (Morcelliana, 2016, 2a ed.); Tecnologie di comunità (ELS La Scuola, 2017).

Contributi di: Alessandra Carenzio, Eleonora Mazzotti, Marco Rondonotti.

Tecnologie pastorali. I nuovi media e la fede

Curatori: Franco Giulio Brambilla – Pier Cesare Rivoltella

Editore SCHOLÉ

Pagine  176

Prezzo: 14,00€



SEGUICI SU