News

Il corso ANICEC 2020: un ambiente unico di formazione permanente

News

11 Dicembre 2019
Il corso ANICEC 2020: un ambiente unico di formazione permanente

Il corso Anicec si rinnova: non più solo un corso e-learning sulle discipline della comunicazione, ma un ambiente unico di formazione permanente promosso dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale Italiana.

Nuovo progetto, nuovo logo: Anicec. Operatori pastorali e della comunicazione.

Il progetto è rivolto a tutti i sacerdoti, religiosi, direttori degli Uffici diocesani, giornalisti e operatori dei media nonché seminaristi, catechisti, insegnanti di religione…. tutti coloro che abitano il territorio con incarichi pastorali, comunicativi oppure educativi.

Il nuovo Anicec, come ambiente digitale di formazione, prevede due livelli di accesso. Il primo – Open – consentirà (previa semplice registrazione) la fruizione di contenuti multimediali (testi, audio, video) in maniera libera e gratuita, con possibilità di condividere risorse autoprodotte (mediante un’area upload). Per gli utenti è possibile consultare una library di materiali messa a disposizione dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali CEI, costantemente aggiornata, valorizzando le tante attività formative prodotte negli anni così come le numerose pubblicazioni realizzate (volumi, documenti, approfondimenti) e i vari supporti cross-mediali messi a punto.

La piattaforma ha poi un secondo livello di accesso – Academy – un’area riservata a coloro che annualmente si iscrivono al corso di formazione avanzato. Rispetto al passato, il corso è integralmente rinnovato – nei contenuti, nella grafica e nelle modalità di fruizione –, tenendo conto degli sviluppi disciplinari ma anche dell’evoluzione di digital e social media. Accanto alle video-lezioni, realizzate con formule sempre più agili e funzionali, integrano l’offerta didattica degli approfondimenti tematici utili e concreti, insieme a Webinar, video-interviste, tutorial e testimonianze di buone pratiche. Il nuovo corso Anicec promuove poi una più intensa attività di interazione tra i partecipanti (forum, project work, lavori in team), così come degli incontri residenziali.

Questo ambiente unico di formazione permanente nasce con il desiderio da parte dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali CEI di mettere a frutto l’impegno della Chiesa cattolica italiana per l’educazione e la formazione – richiamando in particolare documenti come il Direttorio CEI Comunicazione e Missione del 2004 e gli Orientamenti pastorali 2010-2020, Educare alla vita buona del Vangelo –, ma anche le tante richieste pervenute dai Vescovi in prima linea sul territorio (71ª Assemblea Generale della CEI, 21-24 maggio 2018, tema centrale: Quale presenza ecclesiale nell’attuale contesto comunicativo).

Strada maestra del nuovo Anicec è poi sinergia: in primis con il territorio, per assicurare un accompagnamento qualificato e sempre attento a cogliere le esigenze che emergono, attraverso ascolto e dialogo; in secondo luogo facendo squadra oltre che con tutti i media della CEI anche con il mondo dell’associazionismo cattolico nel settore delle comunicazioni sociali.

fonte: Anicec e il sito www.anicec.it


Per Associarsi a WeCa

Un Sito alla Settimana

SEGUICI SU