News

Un consorzio internazionale di mezzi di comunicazione cattolici contro la disinformazione sul Covid-19

News

20 Marzo 2021
Un consorzio internazionale di mezzi di comunicazione cattolici contro la disinformazione sul Covid-19

Con l’obiettivo di aiutare a chiarire notizie false o confuse sui vaccini contro il Covid-19 tra le comunità cristiane, sorge un consorzio internazionale di mezzi di comunicazione cattolici, agenzie di informazione e scienziati di fama mondiale.

Secondo quanto ha annunciato sul suo blog Google News Initiative il 16 marzo, il progetto rappresenta uno degli 11 scelti tra 309 proposte provenienti da 74 Paesi dalla giuria imparziale del “Fondo contro la disinformazione sui vaccini contro il COVID-19”.

Papa Francesco, la Santa Sede e le conferenze episcopali di tutto il mondo si sono pronunciati sul “dovere morale” di vaccinarsi per rispettare non solo la propria vita, ma anche quella altrui.

Nella comunità cattolica mondiale, in particolare sulle reti sociali, emergono molte questioni scientifiche ed etiche legate al carattere etico del processo di produzione dei vaccini, che richiedono di essere chiarite o spiegate da scienziati, bioetici e teologi.

“La rapidità del processo di vaccinazione contro il Covid-19 e la grande ansia provocata dalla pandemia a livello mondiale fanno sì che la questione dei vaccini sia particolarmente esposta alla disinformazione”, spiega Google News Initiative.

“I giornalisti possono svolgere un ruolo fondamentale di sostegno e verifica, basato sull’ascolto delle preoccupazioni del loro pubblico, offrendo un’informazione correttiva su malintesi che circolano online e fuori”, aggiunge il blog di Google News Initiative, spiegando i motivi del sostegno a questa iniziativa.

Il consorzio è guidato da Aleteia, rete cattolica mondiale di informazione in sette lingue, in collaborazione con  Verificat, agenzia dedicata alla verifica delle informazioni, e I Media, agenzia di notizie specializzata in informazioni dal Vaticano.

I mezzi di comunicazione che hanno avviato il consorzio sono  Sanfrancesco.org, Our Sunday Visitor, Družina, Religión Digital, Catalunya Religió, El Observador de la Actualidad e La Voz de Córdoba.

Il progetto è aperto a tutti i mezzi di comunicazione cattolici, offrendo accesso libero ed esclusivo a informazioni verificate, come anche la possibilità di contare sul parere degli esperti del Comitato Scientifico del Consorzio.

I mezzi di comunicazione cattolici interessati a far parte del Consorzio possono scrivere prima del 31 marzo 2021 a consortium@aleteia.org 

Il Comitato Scientifico, che offrirà consulenza scientifica, bioetica e teologica, è formato dall’Istituto di Salute Globale di Barcellona (ISGlobal), polo scientifico d’eccellenza a livello di ricerca, e da esperti epidemiologi, medici, scienziati, bioetici e teologi. La lista completa può essere consultata alla fine di questo comunicato.

Il consorzio pubblicherà uno studio di monitoraggio sul web (weblistening) concentrato sul modo in cui i mezzi di comunicazione cattolici stanno informando sul processo di immunizzazione, elaborato dall’Osservatorio Blanquerna di Comunicazione, Religione e Cultura dell’Università Ramón Llull di Barcellona. Questo centro realizzerà inoltre uno studio sull’impatto che l’opera informativa del Consorzio avrà sulla comunità cattolica a livello mondiale.

Fonte: Aleteia


Verso la 49a Settimana Sociale

Per Associarsi a WeCa

Guida al Web - Ed. 2020

Un Sito alla Settimana

SEGUICI SU