Tutorial

Tre motivi per avere un sito ottimizzato per smartphone e tablet

Tutorial

16 Gennaio 2019
Tre motivi per avere un sito ottimizzato per smartphone e tablet

  1. Il primo motivo è piuttosto banale. Oltre il 65% della popolazione mondiale si collega ad internet attraverso un tablet o uno smartphone. I dispositivi mobili stanno cambiando il mondo. Oggi tutti hanno uno smartphone che utilizzano regolarmente per comunicare e cercare informazioni. In molti paesi addirittura, il numero di smartphones ha superato il numero di PC e quindi avere un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili diventa un aspetto fondamentale della presenza online.
  2. Un sito ottimizzato per il mobile (si dice che è dotato di un layout responsive) è più facilmente navigabile perché si adatta a tutti i dispositivi permettendo un’esperienza utente migliore. Per fare un esempio? I siti ottimizzati per il mobile hanno bottoni e box di dimensioni adatte al tocco con il dito anziché al click del mouse (che da desktop ha solo una piccola freccia come puntatore).
  3. Un sito ottimizzato è più “gradito” ai motori di ricerca. Se un utente cerca qualcosa con il suo cellulare, sicuramente il motore mostrerà prima i siti web ottimizzati per essere utilizzati da mobile. Già nel dicembre del 2016 Google aveva annunciato infatti l’uscita di un nuovo aggiornamento che aveva lo scopo di favorire i siti mobile. Questo ci dice che Google dà prevalenza ai contenuti presenti nella versione mobile rispetto alla versione desktop.

Facciamo attenzione: Un sito responsive si distingue perché permette di mantenere l’unità grafica, senza ricorrere alla costruzione di una versione mobile ad hoc.

Vi abbiamo convinti che conviene avere un sito web mobile-friendly?
Bene, vediamo ora 5 piccoli accorgimenti da tenere in considerazione per il sito web in versione mobile.

  1. Non utilizzare tecnologie e software che non sono adatti al mobile. Evita per esempio di usare componenti in flash. Oltre ad essere superati, non sono compatibili con i browsers degli smartphones.
  2. I testi devono essere leggibili dallo smartphone senza l’utilizzo dello zoom con le dita. Nelle versioni non ottimizzate per i dispositivi mobili, l’utente deve pizzicare o aumentare lo zoom per poter leggere i contenuti. Per gli utenti questa è un’esperienza negativa che potrebbe portarli ad abbandonare il sito.
  3. Il contenuto deve essere circoscritto entro i confini del display di qualunque dispositivo mobile senza dover scorrere orizzontalmente per guardare tutto. L’unico scorrimento possibile è lo scrolling verticale!
  4. I collegamenti (soprattutto le voci di menu) devono essere facilmente “attivabili” con il polpastrello senza bisogno dello zoom. In definitiva, tutte le parti del sito devono essere sensibili al touch permettendo azioni chiare come se stessimo usando il mouse su un PC.
  5. Il tuo sito web deve essere veloce! Questo per ovviare ai problemi di connessione che si possono incontrare viaggiando in mobilità. Le connessioni 4G e superiori, in attesa del rivoluzionario 5G, sono presenti soprattutto in città, ma durante gli spostamenti da un luogo all’altro, capita di dover navigare in 3G. Per evitare di perdere visitatori, occorre fare uno sforzo per accelerare i tempi di caricamento del sito e di scaricamento dei dati.

Un piccolo consiglio: Se sai utilizzare WordPress e devi scegliere un tema adatto alle tue esigenze ragiona nell’ottica del “mobile first” cioè guarda le preview dei temi da un dispositivo mobile e crea la tua lista partendo da quelli che da mobile sono meglio strutturati. Naturalmente questa regola vale per tutte le altre piattaforme che intenderai utilizzare.

Esistono strumenti per testare la compatibilità dei siti web con i sistemi mobile?
Certamente, ben 2, offerti direttamente da Google:

  1. https://search.google.com/test/mobile-friendly Questo tool, alla fine dell’analisi, offre ottimi suggerimenti tecnici per migliorare alcuni aspetti legati alla scarsa adattabilità su dispositivi mobile.
  2. https://developers.google.com/speed/pagespeed/insights/?hl=it Questo tool misura la velocità di un sito web da mobile (e anche da desktop) offrendo suggerimenti su come migliorare le perfomances delle pagine, riducendo per esempio il peso delle immagini o sistemando script che rallentano l’esecuzione del sito web.

 

Testo: Danilo Di Leo